FANDOM


La Battaglia dei pozzi di Dumai è un evento del ciclo fantasy La Ruota del Tempo di Robert Jordan. È una battaglia combattuta nella località detta "pozzi di Dumai", sulla strada tra Cairhien e Tar Valon, nel 1000 N.E. (Nuova Era); viene descritta nel 55º capitolo (l'ultimo) del sesto libro del ciclo, Il signore del caos.

PremessaModifica

Rand al'Thor, il Drago Rinato, ha già ricevuto a Cairhien un'ambasciata proveniente dalle Aes Sedai della Torre Bianca, comandate da Elaida. La delegazione è ufficialmente guidata da Coiren Sedai, dell'Ajah Grigia e composta da altre cinque Aes Sedai: una marrone, Nesune Bihara, una bianca, Sarene Nemdahl, una verde Erian Boroleos e due Rosse, Galina Casban e Katerine Alruddin. In realtà in città giungono di nascosto altre trentatré sorelle, sempre provenienti dalla Torre Bianca e molte di queste sorelle, come Beldeine Nyram, sono diventate da poco Aes Sedai, quindi non mostrano ancora il tipico aspetto senza età e perciò possono più facilmente passare inosservate. Infatti queste trentatré hanno lo scopo di intervenire nel caso in cui il Drago non accettasse l'invito di recarsi da Elaida.

Di conseguenza, quando Rand temporeggia, secondo gli accordi tra le Ajah e gli ordini di Elaida, la delegazione passa sotto il comando dell'Ajah Rossa e di Galina, che organizza come intervenire: durante un incontro successivo, Rand viene segretamente rapito dalle Aes Sedai, infatti al suo cospetto si presentano molte più Sorelle di quante appaiano, camuffate da semplici servitrici che trasportano dei doni; esse lo schermano facilmente e poi lo rinchiudono dentro ad una cassa. Approfittando poi del caos provocato in città dal Festival delle Luci, le rapitrici lasciano la città e si incamminano verso Tar Valon.

Perrin Aybara, amico di Rand fin dall'infanzia, dopo due giorni dalla scomparsa, si insospettisce dell'assenza, nonostante il Drago si assenti spesso di nascosto e infine scopre il rapimento. Perciò raccoglie tutte le forze alleate o seguaci di Rand, che possono essere disponibili a Cairhien: Cairhienesi, Guardie Alate di Mayene (giunte dalla loro terra perché la Prima di Mayene, Berelain, era stata chiamata da Rand a governare provvisoriamente Cairhien) e guerrieri e sapienti Aiel, fedeli al Drago. Lungo la via Perrin viene raggiunto dai suoi uomini dei Fiumi Gemelli e da un gruppo di nove Aes Sedai ribelli guidate da Bera e Kiruna Sedai. Grazie alla sua capacità di parlare con i lupi, Perrin riesce a farsi guidare da loro fino al gruppo della Torre. Nel corso della battaglia a loro si uniranno gli Asha'man (addestrati e capitanati da Mazrim Taim).

Nel frattempo, le Aes Sedai (39 in totale) stanno conducendo Rand alla Torre Bianca, scortate dai Cuccioli di Gawyn Trakand. Lungo la strada tengono Rand chiuso in una cassa, da cui esce solo per essere violentemente picchiato, come punizione per aver tentato di fuggire alla vista di Min (anch'essa rapita), uccidendo nel tentativo anche un paio di Custodi.

Infine, Perrin raggiunge le Aes Sedai di Galina ai pozzi di Dumai.

Forze in campoModifica

Drago RinatoModifica

Guidati da Perrin Aybara:

Torre BiancaModifica

Guidati da Galina Casban:

  • Aes Sedai della Torre, guidate da Galina, più i loro Custodi; nel libro in italiano c'è un errore nella traduzione e vengono dette tretatrè; in realtà alle originali sei ambasciatrici (l'ex capo delegazione Coiren, dell'Ajah Grgia, Galina e Katerine della Rossa, Erian della Verde, Sarene della Bianca e Nesune della Marrone) si sono aggiunte altre trentatré sorelle (tredici Rosse, undici Bianche e nove Verdi) perciò esse in totale sono trentanove: quindici Rosse, dodici Bianche, dieci Verdi, una Grigia ed una Marrone.
  • Cuccioli (600), guidati da Gawyn Trakand;

Aiel ShaidoModifica

Gli Shaido sono 40.000, guidati da Sevanna, vedova dei precedenti capi Clan (Couladin e suo fratello). Gli Shaido dispongono anche del supporto di alcune centinaia di Sapienti in grado di incanalare Saidar.

BattagliaModifica

Quando le forze fedeli al Drago Rinato raggiungono la scena della battaglia già in corso, tra le rapitrici e gli Shaido, si dispongono al riparo, su una cresta presso i pozzi di Dumai. Infatti un ingentissimo numero di Aiel Shaido ha tradito le Aes Sedai ed hanno circondato il loro gruppo di carri, per cercare di rapire a loro volta Rand. Le 39 sorelle resistono eroicamente, ma grazie all'intervento delle loro Sapienti incanalatrici, gli Shaido le stanno lentamente sopraffacendo.

Gli uomini dei Fiumi Gemelli, i Cairhienesi, gli Aiel e le Guardie Alate di Mayene possono solo tentare di irrompere nella valle, con un assalto di sorpresa guidato da Perrin Aybara per cercare di raggiungere Rand. Mentre anche i lupi di Perrin attaccano a loro volta gli Shaido, le Aes Sedai di Salidar e le Sapienti Aiel dovrebbero restare sulla cresta e contribuire da lì al successo dell'incursione; tuttavia, durante il combattimento, Perrin vede che alcune Aes Sedai non hanno seguito i suoi ordini e si trovano in mezzo alla mischia.

Le forze di Perrin si fanno strada combattendo valorosamente, ma contro forze molto superiori, possono solo penetrare per un certo tratto, prima di fermarsi a pochi passi dall'obbiettivo. Però, quando ormai ogni speranza sembrava perduta, nel mezzo della battaglia, irrompono circa 200 Asha'man. Infatti essi, guidati da Mazrim Taim hanno viaggiato sino ai pozzi di Dumai, ed usando l'Unico Potere, ribaltano le sorti dello scontro, facendo strage degli Shaido.

Nel frattempo tre delle Aes Sedai rapitrici e che stavano schermando Rand, sono costrette ad unirsi alla battaglia e legano i loro flussi. Perciò lasciano solo tre altre Sorelle a mantenere lo schermo, anziché le sei Aes Sedai necessarie. Rand ne approfitta, guidato dall'aiuto della voce di Lews Therin Telamon nella sua testa, riesce a rompere lo schermo e quindi fa esplodere la cassa in cui è intrappolato; la rottura brutale dello schermo provoca anche la quietatura delle tre Aes Sedai rimaste e due svengono per lo shock. Rand trova Min Farshaw tra i frammenti della cassa esplosa, ma è illesa. Il Drago Rinato quindi inizia ad abbattere, una alla volta, tutte le Aes Sedai della Torre che stanno combattendo verso l'esterno, così da indebolire la loro difesa (poiché usa saidin, esse non sono in grado di percepirlo). Gawyn Trakand giunge a cavallo, e vuole portare via Min, ma lei si rifiuta e dice a Gawyn che sua sorella Elayne ama Rand; Gawyn, prestando fede alle voci che affermano che Rand ha ucciso sua madre Morgase, gli giura che prima o poi lo vedrà morto, quindi si ritira dalla battaglia con quel che resta dei Cuccioli.

I 200 Asha'man creano una cupola d'Aria compressa attorno ai carri, per tenere i restanti Shaido al di fuori; alcuni Asha'man nel frattempo hanno catturato e tengono schermate 23 delle 39 Aes Sedai della Torre (quattro sono morte nel corso della battaglia, mentre altre dodici sono riuscite a fuggire e Galina è tra queste, ma quest'ultima in seguito è stata catturata dagli Shaido). Alcuni degli alleati di Rand sono riusciti a penetrare entro la protezione della cupola, tra questi ci sono Perrin e Loial (l'unico Ogier presente alla battaglia); ma il resto dei suoi alleati (Rhuarc, le Sapienti Aiel, gli arcieri dei Fiumi Gemelli, ecc...) è rimasto purtroppo fuori dalla cupola a combattere, e non c'è modo di portarli dentro la protezione senza fare lo stesso con gli Shaido.

Perciò Rand ordina agli Asha'man di "mandare un messaggio" a Sevanna, sperando che i suoi alleati al di fuori vedano cosa sta per accadere e si allontanino prima di farsi del male, innalazando il proprio vessillo al di sopra della cupola. Quindi Mazrim Taim, il M'hael ordina agli Asha'man di sollevare la barricata di alcune spanne; alcuni Aiel Shaido si spingono avanti, ma vengono subito fatti esplodere dalle tessiture degli Asha'man, quindi un "anello roteante di Terra e Fuoco" fa frantumare il terreno attorno alla barriera ed esplodere il fuoco dalle spaccature. Gli Shaido, terrorizzati, fuggono lasciandosi dietro migliaia di morti.

Dopo la battaglia, le nove Aes Sedai di Salidar si congratulano con Rand. Tuttavia Rand è arrabbiato con loro per il fatto che esse abbiano disobbedito ai suoi ordini e si siano presentate in più delle sei Aes Sedai che lui aveva stabilito come tetto massimo; perciò offre loro la scelta di venire trattare come le Sorelle della Torre Bianca (prigioniere degli Asha'man), oppure di giurargli fedeltà, cosa che le sorelle fanno prontamente, probabilmente grazie anche alla sua influenza di ta'veren.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale