FANDOM


Bayle Domon è uno dei personaggi della saga fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan. Viene descritto come un abile marinaio, dalla corporatura robusta e muscolosa, con i capelli scuri ed una fitta barba che però viene tagliata per lasciare scoperto il labbro superiore, secondo la moda del suo paese d’origine, il Regno di Illian.

Vicende di Bayle DomonModifica

Nel primo libro della serie, Bayle è il capitano della Spray, che commercia sul fiume Arinelle. Dopo la loro fuga precipitosa dalla città maledetta di Shadar Logoth, Rand al'Thor, Matrim Cauthon e Thom Merrilin, inseguiti da un gruppo di Trolloc, trovano rifugio proprio sulla nave di Domon, ormeggiata presso la riva e si fanno trasportare fino a Ponte Bianco. Ripagano una parte del pedaggio di trasporto, intrattenendo l’equipaggio con esercizi da giocolieri e da musici (grazie agli insegnamenti di Thom) e così si guadagnano l’amicizia del capitano e di gran parte dell’equipaggio.

Bayle Domon è un navigatore esperto ed un collezionista di oggetti rari, questa sua ultima passione però attira contro di lui l’attenzione di alcuni Amici delle Tenebre e della Progenie dell’Ombra, perché egli nasconde sulla sua nave uno dei sigilli di cuendillar che imprigionano il Tenebroso. Per questo motivo, rientrato in patria ad Illian, decide di recarsi verso occidente, non fidandosi di un ingaggio molto sospetto verso Tear, ad oriente.

Lungo il percorso la sua nave viene però intercettata da una nave da guerra Seanchan, guidata dal capitano Egeanin Sarna, che li costringe ad attraccare a Falme, sulla penisola di Capo Toman. Tutti gli oggetti della sua collezione vengono sequestrati e consegnati all’Alto Signore Turak, un altro collezionista, che incuriosito da Domon, lo invita spesso nella sua dimora a conversare.

Nella cittadina Tomana Domon viene anche contattato da Nynaeve ed Elayne, che lo ingaggiano per fuggire, una volta che saranno riuscite a liberare Egwene dalla condizione di Damane. L’intervento di Rand e degli altri ta’veren fa però precipitare la situazione ed alla fine Domon, dopo aver indugiato a lungo in attesa delle ragazze, decide di lasciare Falme, mentre i Seanchan sono impegnati nei combattimenti.

Alcuni libri dopo ritroviamo il capitano Domon a Tanchico, dove si è arricchito notevolmente come contrabbandiere, approfittando dei tumulti che sconvolgono la città, preda della guerra civile. Laggiù Domon incontra nuovamente Nynaeve ed Elayne (all’inseguimento di alcune sorelle dell’Ajah Nera), ma anche Egeanin (inviata dai Seanchan a spiare la città ed a recuperare le sul’dam scampate al disastro di Falme). Bayle Domon aiuta validamente le ragazze nei loro piani, ed infine promette di recarsi in alto mare, assieme ad Egeanin, per gettare in fondo all’Oceano Aryth l’a’dam maschile.

Successivamente però si scopre che la loro nave è stata bloccata dai Seanchan. Egeanin consegna l’a’dam e perciò viene promossa al Sangue dall’Alta Signora Suroth; al contrario Domon, ed il suo equipaggio, ribellatisi agli ordini, vengono resi schiavi. Egeanin però ama Domon, lo compra all’asta e lo fa suo so’jin. I due quindi sbarcano ad Ebou Dar, cercando un modo per sfuggire ai cercatori della verità, che sono insospettiti dal comportamento di Suroth ed Egeanin stessa. Approfittano perciò dell’occasione, offerta da Mat, di lasciare la città e contribuiscono molto al suo piano di fuga.

Restando assieme al gruppo capeggiato da Mat, i due attraversano l’Altara, prima al seguito del circo di Valan Luca e quindi dell’esercito della Mano Rossa, che si apre una via di fuga verso il Murandy. Durante questi eventi Bayle Domon ed Egeanin si sposano.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale