FANDOM


de L'Occhio del Mondo

File:Icon-lion.gif


PDV Rand – Mat e Rand arrivano a Caemlyn con il carretto di Almen Bunt.

Rand rimane abbagliato dalla bellezza e dalla grandiosità di questa città. Solo le mura sono uno spettacolo inverosimile; cinquanta piedi di ripida pietra grigio chiara, striata d’argento e di bianco dentro le quali sporgono torri snelle e più alte di quelle di guardia e cupole con riflessi bianchi e dorati sotto i raggi del sole. Bunt racconta che la Città Interna e il Palazzo furono costruite dagli Ogier.

Il carretto di Bunt varca le porte seguendo la lenta marcia della folla ed entra a Caemlyn. Bunt svolta in una via laterale, ferma il cavallo e si volta a guardarli. Poi chiede a Rand se possiede veramente la spada con gli aironi di cui parlava Holdwin aggiungendo che il locandiere non gli piace e che non sa niente e non ne vuole sapere niente ma consiglia ugualmente Rand di tenere nascosta la spada, o di venderla o di buttarla se necessario. Saluta quindi i ragazzi e si allontana.

Rand ricorda che Thom gli ha detto di andare alla locanda “La Benedizione della Regina”. I due chiedono informazioni per arrivarci. Spesso vengono avvicinati da gente losca che tenta di vendergli pezzi della spada del falso Drago e Rand, consapevole di essere notato e considerato uno straniero, cerca di nascondere la sua arma. Si dice che ben presto però qualcuno si chiederà cosa cela sotto il mantello e che in fondo non ha nessuna intenzione di nascondere ciò che lo lega a Tam, suo padre.

I ragazzi notano che molte persone, sia straniere che locali, portano legate all’elsa o al fodero della spada delle strisce di stoffa, rosse o bianche. Rand compra le strisce da un venditore e con quelle copre il marchio con l’airone.

Vedono anche dei Manti Bianchi per strada.

Finalmente trovano la locanda indicatagli da Thom. Entrano e incontrano Besel Gill. Rand gli dice che è stato Thom a mandarli. Il locandiere li spinge verso la porta posteriore e chiede a Rand che cosa nasconde nell’astuccio. Rand mostra il flauto e il mantello di Thom e racconta che il menestrello è morto ma Mastro Gill risponde che non ci crederà finchè non avrà visto il suo corpo.

Il locandiere indovina immediatamente che i ragazzi hanno dei problemi con le Aes Sedai e domanda se uno dei due è in grado di incanalare. Rand nega.

Mastro Gill si offre di ospitarli e di dare loro qualcosa da mangiare. Racconta poi qualcosa sul passato di Thom.

Il menestrello era un bardo di corte a Caemlyn. Era diventato molto intimo della regina Morgase ma quando il guaio di suo nipote venne fuori decise di andare ad aiutarlo[1]. Quando tornò, Thom e Morgase parlarono dell’argomento ma la regina non voleva che il menestrello si immischiasse in queste faccende[2] e quindi lui lasciò la corte giusto in tempo per non finire in prigione o sotto la scure del boia[3]. Gareth Bryne, il comandante delle guardie della regina, ha promesso a Morgase che lo avrebbe riportato indietro e non lo ha sicuramente ancora dimenticato.


NoteModifica

  1. Il nipote di Thom è Owyn e può incanalare.
  2. Probabilmente la presenza di Elaida a corte e la formazione della regina presso la Torre Bianca influiscono enormemente.
  3. Adesso è comprensibile il motivo per cui Thom prova a convincere Rand e Mat di poseguire vero l'Illian a bordo della Spray (LOdM, Cp.26).




Capitolo precedente: L'Occhio del Mondo Capitolo successivo:
Cap 34: L’Ultimo Villaggio Cap 36: La Grinza nel Disegno

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale