FANDOM


I Capi delle Ajah sono delle Aes Sedai che sono state scelte per guidare appunto ciascuna delle società in cui le Aes Sedai si sono suddivise. Il loro potere può variare molto all’interno di ciascuna Ajah: da quello di un sovrano quasi assoluto, a quello di chi presiede invece un gruppo dirigente di tipo collegiale. Solitamente i capi delle Ajah sono delle esperte ex Adunanti, le quali in precedenza avevano ricoperto quest’ultimo incarico per diversi decenni.

Ajah RossaModifica

In questa Ajah il suo Capo viene definito l’Altissima, ed ha un potere sovrano quasi assoluto su tutti gli altri membri. Tra le altre cose pare che sia l’Altissima a scegliere di persona chi possa ricoprire il ruolo di Adunante e sostituire una Adunante con un’altra, a suo piacimento. Negli ultimi quindici anni Galina Casban è stata il Capo di questa Ajah (oltre che vice Capo di quella Nera), dopo la Battaglia dei Pozzi di Dumai Galina è scomparsa (imprigionata dagli Shaido) e quindi stata ritenuta deceduta, perciò è stata eletta al suo posto Tsutama.


Ajah VerdeModifica

Il Capo dell’Ajah Verde viene chiamata Capitano Generale. Negli ultimi decenni questo ruolo è stato assunto da Adelorna, che in precedenza era già stata Adunante per molti anni. In seguito alla ribellione che provoca uno scisma tra le Aes Sedai della Torre e le ribelli radunate a Salidar, si viene a sapere da Elayne che Myrelle è stata eletta come Capitano Generale delle Verdi ribelli.


Ajah GrigiaModifica

In questa Ajah il suo Capo viene definito Capo Cancelliere e questo ruolo attualmente viene svolto da Serancha Sedai, che in precedenza era già stata Adunante per diversi decenni. A Salidar si suppone invece che sia stata Beonin a capo delle Grigie ribelli. Come nella Marrone sembra che tra le grigie il Capo non abbia un potere completamente assoluto, perché ad esempio le Adunanti vengono scelte per elezione, attraverso un ballottaggio tra le candidate selezionate.

Ajah MarroneModifica

Nell’Ajah Marrone si sa che il ruolo di capo è meno assoluto che altrove, e quindi che il potere viene esercitato in maniera più collegiale, rispetto ad altre Ajah. Ciò però non ha impedito all’attuale Capo, Jesse Bilal, di imporre la sua volontà in più di una circostanza. Il capo delle Marroni viene detta Prima Bibliotecaria. Tra le ribelli di Salidar si può supporre che fu Morvrin a diventare capo tra le Marroni.

Ajah GiallaModifica

Il capo dell’Ajah Gialla viene chiamata Prima Intessitrice. Negli ultimi decenni questo ruolo è stato assunto da Suana Dragand, che in precedenza era già stata una Adunante, prima di lei Romanda era stata a capo delle Gialle. In seguito alla ribellione che provoca uno scisma tra le Aes Sedai della Torre, fedeli ad Elaida, e quelle che le si oppongono, radunate a Salidar, si viene a sapere che Romanda Cassin, ritornata dal suo ritiro per anzianità, si sia fatta rieleggere sia come Adunante, che come capo dell’Ajah tra le Gialle ribelli. In seguito alla riunificazione si può presumere che Suana sia rimasta l’unico capo, mentre Romanda abbia mantenuto solo il ruolo di Adunante.


Ajah AzzurraModifica

Il Capo dell’Ajah viene detta Prima Selezionatrice. Durante il prequel Nuova Primavere il capo delle Sorelle Azzurre fu Eadyth, che era una Aes Sedai già parecchio anziana a quell’epoca. In seguito non è stato più esplicitamente detto da chi sia stata sostituita, anche se appare abbastanza ovvio dalla narrazione, che questo ruolo probabilmente sia stato assunto prima da Anaiya e dopo la morte di quest’ultima, da Lelaine o Maigan.

Ajah BiancaModifica

In questa Ajah il Capo viene definita Prima Ragionatrice. Negli ultimi decenni questo ruolo è stato assunto da Ferane Sedai, anche in questo caso una esperta ex Adunante. A Salidar invece si suppone che a Capo delle Bianche fosse stata posta Carlinya.


Ajah NeraModifica

Durante il prequel "Nuova Primavera" il Capo delle Sorelle Nere fu Jarna Malari, che era anche una Adunante dell'Ajah Grigia, la quale fu eliminata in maniera atroce da Ishamael per aver osato ordinare delle esecuzioni senza consultarlo, mettendo così a rischio la sicurezza dell’intera organizzazione. Subito dopo il Reietto scelse personalmente Alviarin dell'Ajah Bianca, quale sostituta di Jarna.


Congiura dei Capi delle AjahModifica

Nel Libro XII viene svelato che i Capi delle Ajah che si erano scisse, cioè Verde, Grigia, Marrone, Gialla e Bianca (quindi rispettivamente Adelorna, Jesse, Serancha, Suana e Ferane) erano state colte completamente di sorpresa dal colpo di stato guidato da Elaida, che aveva portato alla deposizione dell’Amyrlin Siuan Sanche. Come anche che erano state colte totalmente alla sprovvista dalla reazione sanguinosa seguita a questo atto, da parte delle Azzurre e di altre Aes Sedai. Una azione che aveva comportato l’esilio a Salidar dell’intera Ajah Azzurra e di moltissime altre Aes Sedai ribelli, provocando quindi un vero e proprio scisma con quelle rimaste dentro alla Torre Bianca.

I Capi di queste cinque Ajah decisero perciò di incontrarsi segretamente, per cercare di porre un rimedio a questa situazione incresciosa, cercando nel frattempo di riservare a se’ stesse una maggiore porzione di potere, manovrando il Consiglio della Torre, ed attraverso di esso Elaida, che era stata eletta Amyrlin Seat al posto di Siuan. Anzitutto le cinque inviarono a Salidar una Adunante appartenente a ciascuna delle proprie Ajah, per cercare di placare gli animi e tentare una rappacificazione con le Azzurre e le altre ribelli.

Inoltre procedettero a sostituire le Adunanti recatesi a Salidar con delle sorelle più giovani e quindi da loro ritenute più facilmente manovrabili, oppure sostituendole loro stesse dentro al Consiglio (come nei casi di Suana e Ferane). La nomina di Adunanti troppo giovani, o il fatto che ex Adunanti tornassero ricoprire il loro ruolo, era però un fatto alquanto inconsueto, tanto da essere notato da Siuan tra le ribelli e da altre Adunanti rimaste nella Torre. Inoltre le loro riunioni non erano rimaste del tutto segrete, tanto da aver fatto venire molti sospetti tra coloro che le avevano notate, tra i quali i capi dell’Ajah Nera.

Ad ogni modo il loro piano per riunificare le Aes Sedai e controllare la Torre non ebbe alcun successo. Le Adunanti recatesi a Salidar, volenti o nolenti furono costrette ad adeguarsi alla situazione, e nonostante il loro impegno ad evitare azioni divisive, non riuscirono ad impedire la dichiarazione di guerra ad Elaida e l'inizio di un efficacissimo assedio a Tar Valon. Dentro alla Torre invece il comportamento stupidamente dispotico di Elaida impedì ai capi di dirigere la situazione, mentre nel frattempo ebbero molto successo le azioni compiute da Alviarin, per provocare una inimicizia inestinguibile tra le Ajah stesse.

Perciò, dopo il disastroso raid Seanchan contro la Torre e la cattura di Elaida, i cinque capi, riunitisi di nuovo in gran segreto, decisero di abbandonare il loro complotto e di favorire l'elezione di Egwene come Amyrlin Seat della Torre riunificata.

Le sei leader di SalidarModifica

Le Aes Sedai che si assunsero inizialmente la guida delle ribelli furono sei Sorelle, che andarono a formare il cosiddetto "Consiglio di Salidar" come viene descritto a partire dal Libro V. Esse erano: Sheriam e Anaiya per le Azzurre, Carlinya per le Bianche, Myrelle per le Verdi, Morvrin per le Marroni e Beonin per le Grigie. Ad esse si aggiunse presto anche Siuan, ma data la sua posizione inferiore, quest'ultima fu più tenuta come esperta consigliera, piuttosto che come una leader aggiuntiva.

Dalla sua posizione di consigliera apparentemente sottomessa e grazie alle sue conoscenze su alcuni importanti network spionistici, Siuan riuscì però a manipolare le sei leader, fino ad indurle a formare un nuovo Consiglio della Torre in esilio, che eleggesse una nuova Amyrlin nella figura di Egwene al'Vere. Verso questi obbiettivi le sei leader furono però manovrate anche dall'Ajah Nera, perché questi obbiettivi potevano adattarsi anche agli interessi dei Reietti, nel cercare di creare una frattura insanabile tra le Aes Sedai (infatti in seguito si scopre che Sheriam stessa era addirittura una dei dirigenti dell'Ajah Nera).

Dopo questi eventi però, le sei leader videro diminuire poco alla volta il loro potere e la loro influenza; anzitutto giunsero a Salidar le due potenti ed esperte Adunanti Lelaine e Romanda le quali cominciarono ben presto a contendersi la guida delle ribelli e a controllare una porzione del Consiglio; poco dopo la stessa Egwene, dimostrandosi tutt'altro che un fantoccio nelle mani delle sei leader, una volta scoperti i loro segreti, arrivò a costringerle a giurarle fedeltà e quindi ad obbedirle.

Si sa per certo che tra le sei leader, Myrelle divenne per certo il capo della sua Ajah (ovviamente solo tra le ribelli) e che lo stesso valeva quasi certamente anche per Anaiya; ciò lascia supporre che lo stesso valesse anche per le altre, ad eccezione di Sheriam, che pur essendo più forte di Anaiya, la trattava con rispetto.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale