FANDOM


Merana.png

Merana Ambrey è una Aes Sedai dell'Ajah Grigia, proveniente da Caemlyn la capitale dell'Andor; è magra con i capelli scuri e con freddi occhi color nocciola. Viene considerata una abile diplomatica e lei stessa ha raccontato che in passato era quasi riuscita ad ottenere un accordo tra Tarabon ed Arad Doman a proposito delle loro rispettive rivendicazioni sulla Piana di Almoth. Merana ha circa 105 anni ed è attualmente senza Custode (il suo Custode Basan morì all'incirca venti anni prima, poco prima dello scoppio della Guerra Aiel), ha una forza in saidar medio alta, alla pari con quella di Verin ed Alanna, il che le garantisce la possibilità di aprire da sola dei portali per viaggiare.

Vicende di MeranaModifica

Merana fa la sua comparsa nella saga a partire dal Libro VI: dopo la deposizione di Siuan Sanche è una delle sorelle che hanno aderito alla ribellione e che si è rifugiata a Salidar; da laggiù le sei leader delle ribelli inviano Merana proprio a Caemlyn, la sua patria, alla guida dell'ambasceria di ben nove Aes Sedai, che deve incontrare il Drago Rinato. I rapporti tra la delegazione e Rand al'Thor sono inizialmente buoni, anche grazie alla mediazione di Min Farshaw, che è giunta assieme a loro; Merana e le altre infatti rispettano coscienziosamente le istruzioni ricevute dal Drago, consapevoli di non aver altra scelta se non di assecondarlo. Inaspettatamente però, un misterioso attentato a Demira Sedai, una delle sorelle al seguito di Merana, perpetrato da parte di alcuni falsi Aiel, provoca una brusca rottura nei cordiali rapporti tra il Drago e le Aes Sedai: Merana ed altre sorelle della delegazione, convinte del coinvolgimento di Rand nell'attentato, si recano a palazzo, per protestare ufficialmente con lui e per dargli una lezione. L'incontro risulta però burrascoso e del tutto controproducente: Rand le umilia e poi, allarmato dall'arrivo in città di altre sorelle (ormai sono 13, un numero sufficiente per catturarlo), fugge a Cairhien, portando Perrin, Loial e Min con sé. Merana perciò assiste impotente al dissolversi di tutta la propria autorità di capo delegazione (anche per i maneggi di Verin), mentre Bera e Kiruna, da poco arrivate a Caemlyn, assumono il comando delle sorelle presenti.

Merana, per evitare di essere messa da parte, è costretta a seguirle fino a Cairhien, dove il Drago è stato rapito dalle inviate di Elaida e poi deve partecipare alla battaglia dei pozzi di Dumai, per cercare di liberare Rand; in seguito è perciò tra le prime sette Aes Sedai a giurargli fedeltà, sempre ai pozzi di Dumai, sotto la minaccia degli Asha'man guidati da Mazrim Taim. Tornata a Cairhien assieme al Drago, Merana accetta di umiliarsi e di servirlo di fronte ai Capoclan Aiel, per dimostrare che le Aes Sedai non lo stanno manovrando; comunque Merana riesce a riscattarsi successivamente, anzitutto cercando di proteggere il Drago dall'interesse di Cadsuane e poi diventando una sua valida collaboratrice, tanto che Rand la mette nuovamente a capo delle sorelle che gli hanno giurato fedeltà; Merana quindi si prodiga nell'ottenere un buon trattato con il Popolo del Mare e poi nel sedare la rivolta di alcuni Alti Signori di Tear; tra l'altro Merana, forse sotto effetto ta'veren, pur mostrandosi, nei confronti del Drago, sempre molto deferente in pubblico, in privato non si fa problemi a parlare con lui apertamente ed a redarguirlo quando è necessario, anche perché Min, in seguito ad una visione, ha garantito che lei è una delle sorelle di cui lui si può fidare.

Nel corso del Libro XIV Merana è nel gruppo di incanalatori che combattono sulle pendici di Shayol Ghul assieme ad Aviendha, per impedire ai nemici di raggiungere il Drago Rinato, le sue sorti però non vengono descritte.

Gruppo di MeranaModifica

Il cosiddetto gruppo di Merana è formato dalle Aes Sedai inviate da Salidar a Caemlyn, come ambasciatrici presso il Drago Rinato, sotto la guida appunto di Merana. Alle prime nove presto si aggiungono altre Sorelle: prima Verin ed Alanna, e poi Bera e Kiruna, che prendono il comando quando l'ambasceria è ormai fallita e le guidano fino alla Battaglia dei Pozzi di Dumai; invece Valinde, Kairen, Berenicia e Demira, vengono rimandate indietro presso le ribelli, portando con se' il gruppo di ragazze incanaltrici, che Verin ed Alanna avevano trovato nei Fiumi Gemelli.

  1. Merana Ambrey, Ajah Grigia
  2. Berenicia Morsad, Ajah Gialla
  3. Demira Eriff, Ajah Marrone
  4. Faeldrin Harella, Ajah Verde
  5. Kairen Stang, Ajah Azzurra
  6. Masuri Sokawa, Ajah Marrone
  7. Rafela Cindal, Ajah Azzurra
  8. Seonid Traighan, Ajah Verde
  9. Valinde Nathenos, Ajah Bianca

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale