FANDOM


Randland[1][2] (o Terre Occidentali o Terre Bagnate, in opposizione al vicino ed arido Deserto Aiel) indica il continente sul quale si svolgono le principali vicende narrate nel ciclo. La Randland è un continente a clima temperato, che ricorda in parte l'Europa ed in parte il Nord America; è suddiviso in numerosi stati indipendenti, ed inoltre vi sono molte zone un tempo popolate, ma che risultano ormai abbandonate. Nella creazione della società di questo continente, l'autore ha affermato di essersi ispirato all'Europa del XVII secolo.

GeografiaModifica

Gli appunti e le mappe di Robert Jordan ci hanno lasciato una conoscenza della geografia di Randland abbastanza buona, ma nei libri del ciclo (che riportano sempre una mappa) non è stata segnata la scala. Comunque una scala compare nella mappa globale presente nella cosiddetta Guida, scritta da Teresa Patterson assieme a Robert Jordan (la Guida non è ancora stata tradotta in italiano ed il suo titolo originale è The World of Robert Jordan's The Wheel of Time); grazie ad essa, è stato ricavato che la Randland misura approssimativamente 5600 km da ovest a est e 4400 km da nord a sud, per un totale di circa ventiquattro milioni e seicentomila chilometri quadrati (all'incirca quanto la superficie del Nord America, come già detto anche dall'autore in varie interviste).

La Randland ha all'incirca una forma rettangolare (il lato ovest è decisamente bombato). A nord è separato dalle Terre Inaridite e dal monte di Shayol Ghul dalle Montagne di Dhoom, che corrono da ovest a est per 4200 km circa; si interrompono al Passo di Tarwin, all'angolo nord-est del continente, e riprendono per altri 50 km fino ai Passi di Nimph, dove si incrociano con la Dorsale del Mondo. Questa catena delimita Randland al suo lato est e lo separa dal Deserto Aiel; corre da nord a sud per circa 3500 km, interrotta solo dal Passo di Jangai, ed arriva all'angolo sud-est alle Terre Sommerse, alle città di Godan e Mayene. A sud Randland si affaccia sul Mare delle Tempeste (che ospita diverse isole: Cindalking, Qaim e le Isole del Popolo del Mare); a sud-ovest la costa, qui chiamata Costa dell'Ombra, compie una larga curva e, quando essa giunge all'altezza della grande isola di Tremalking, il Mare delle Tempeste cambia nome e diventa l'Oceano Aryth, che bagna tutta la costa ovest di Randland. L'Oceano contiene tre arcipelaghi, l'Aile Jafar, l'Aile Somera e l'Aile Dashar; la costa termina a nord-ovest nella landa denominata Fine del Mondo: a nord di essa, le Montagne di Dhoom si allungano in mare separando l'Oceano Aryth dal Mar Morto.

All'interno del continente, la catena montuosa più rilevante è quella delle Montagne di Nebbia: essa corre vicino alla costa occidentale di Randland, dalla città di Amador all'estremità meridionale fino al confine sud della Saldea a quella settentrionale. Ad ovest della catena, stretti tra essa e l'Oceano Aryth, si trovano diversi territori. Nella zona meridionale, di fronte all'Aile Jafar, si trova Tarabon, solcato dal fiume Andahar e dai suoi affluenti: le città più importanti di questo Stato sono Tanchico (la capitale, sulla foce dell'Andahar) ed Elmora. Nella fascia centrale si estende la Piana di Almoth, un tempo sede del regno omonimo, oggi contesa tra Tarabon e l'Arad Doman; la costa in questo punto forma una grande penisola, Capo Toman, che ospita la città portuale di Falme; alla stessa altezza, presso le Montagne di Nebbia, si trovano la città di Katar e il bosco di Paerish Swar. Nella zona settentrionale, solcata dai fiumi Akuum e Dhagon, si trova lo Stato dell'Arad Doman, la cui capitale, Bandar Eban, si trova su un piccolo promontorio alla foce dell'Akuum.

A sud-ovest, la Costa dell'Ombra è una terra disabitata.

Ad est di Tarabon si trova il regno di Amadicia, delimitato a nord-ovest dalle Montagne di Nebbia, a nord-est dal fiume Eldar e a sud dal suo affluente, lo Sharia; la capitale è la città di Amador, sede anche dei Figli della Luce. A nord dell'Amadicia si trova il Ghealdan, piccolo Stato solcato da un altro affluente dell'Eldar, il Boern; la capitale, Jehannah, si trova presso la sua sorgente. Ad est di Costa dell'Ombra, Amadicia e Ghealdan si trova l'Altara: a nord questo vasto Stato è dominato dal Muro di Gharon e dal fiume Manetherendrelle, mentre al sud si trova una delle più vaste foreste di Randland (seconda solo forse all'Haddon Mirk), contenente il villaggio di Salidar; sulla costa si trova la capitale, Ebou Dar, alla foce dell'Eldar, su una penisola che con i Monti Venir forma la costa occidentale della Baia di Kabal. La costa orientale è invece formata dalla lunga penisola del regno di Illian; a nord questo Stato si estende un po' oltre la confluenza dei fiumi Cary e Shal nel Manetherendrelle, mentre a sud termina nel Mare delle Tempeste con la sua foce, che ospita la capitale Illian. A nord di Illian si trova il Murandy, solcato da vari affluenti del Manetherendrelle; sul maggiore di questi, lo Shorn, al centro del paese, si trova la capitale Lugard. Ad est di Illian si trovano le # Piane di Maredo, una volta uno Stato ma oggi disabitate (tranne per la città-Stato di Far Madding) e contese tra Illian e Tear; a nord delle Piane e ad est del Murandy si trovano le Colline di Kintara, anch'esse una volta un regno ora scomparso. Sulla costa ad est delle Piane di Maredo si trova il regno di Tear, che si estende dal delta dell'Erinin (chiamato Dita del Drago) ad ovest fino alle Terre Sommerse ad est; le città più importanti sono Tear (la capitale, nelle Dita del Drago) e Godan (affacciata su un golfo a sud della Dorsale del Mondo). Dall'altra parte del golfo si trova Mayene, una città-Stato continuamente minacciata da Tear; a nord di Tear invece si trova il bosco di Haddon Mirk, delimitato ad est e ad ovest dalla Dorsale del Mondo e dall'Erinin e solcato da un affluente di quest'ultimo, il Tralel.

A nord di Ghealdan, Altara, Murandy e Colline di Kintara si trova il vasto regno di Andor, delimitato a ovest dalle Montagne di Nebbia, a est dall'Erinin e a nord dal corso dell'Arinelle, dalle Praterie di Caralain e dal Braem Wood. Nella parte occidentale si trovano la zona dei Fiumi Gemelli, la sorgente del Manetherendrelle e la cittadina di Baerlon; spostandosi ad est si incontrano i boschi tra il Manetherendrelle e l'Arinelle, sulle cui rive è nascosta la città disabitata di Shadar Logoth. Al centro di Andor l'Arinelle piega a sud, tagliando in due il regno, ed in questo punto sorge la città di Whitebridge; muovendosi ancora verso oriente si incontrano campagne e villaggi (come Quattro Re e Market Sheran) finché, nella parte orientale del regno, si trovano il Cary e la capitale, Caemlyn; appena oltre il confine est, sulla sponda occidentale dell'Erinin, si trova il villaggio di Aringill.

A nord-est di Caemlyn, un po' più a nord dell'Haddon Mirk, si trova il regno di Cairhien; esso è delimitato ad ovest dall'Erinin, a est dalla Dorsale del Mondo e a nord e a sud da due suoi prolungamenti (quello settentrionale chiamato Pugnale del Kinslayer). La parte occidentale è coperta di boschi, appendici del Braem Wood; a nord-est, in corrispondenza del Passo di Jangai, nasce il Gaelin, che si getta nell'Alguenya in corrispondenza della capitale, Cairhien; l'Alguenya a sua volta si tuffa nell'Erinin poco oltre il confine meridionale, presso Aringill.

A nord di Andor e Cairhien si trovano lande pressoché disabitate. Ad est delle Montagne di Nebbia si trovano terre senza nome: esse sono solcate dall'Arinelle ad ovest e da suoi affluenti (Ivo, Haevin) al centro, mentre a nord-est si trovano le Montagne Nere e a sud-est le Praterie di Caralain (sede un tempo di un regno ora estinto) e le propaggini settentrionali del Braem Wood. A est delle Montagne Nere si trovano territori boscosi, solcati dall'Erinin e dai suoi affluenti occidentali che scendono dalle Montagne (il principale è il Luan); la parte orientale di queste terre prende il nome di Hardan: un tempo era un regno, e la sua capitale era Harad Dakar, ma oggi vi si trovano solo fattorie sparse. Su un'isola dell'Erinin, presso un monte isolato (Montedrago) sorge l'unica città abitata della zona, Tar Valon, importantissima in quanto sede della Torre Bianca e delle Aes Sedai.

Ancora più a nord si trovano quattro regni che combattono l'avanzata della Grande Macchia proveniente da nord dal Tenebroso, le Marche di Confine. La Saldea è il più occidentale e il più vasto dei quattro: è delimitato a sud dall'Ivo e dalle terre oltre l'Arad Doman, ad est dalla Piana delle Lance e ad ovest si affaccia sull'Oceano Aryth nella zona chiamata Fine del Mondo; la sua capitale è Maradon. Gli altri tre regni, tra la Piana delle Lance, le Montagne di Dhoom e i boschi a nord di Tar Valon, sono da ovest a est Kandor, Arafel e Shienar; queste terre sono solcate da piccoli affluenti dell'Erinin (il principale, al confine tra Arafel e Shienar, è il Mara, che nasce presso il Passo di Tarwin). Le loro capitali sono Chachin, Shol Arbela e Fal Moran; non sono presenti altri centri che non siano villaggi, eccezion fatta per Fal Dara nello Shienar.

Elenco degli stati e territori principaliModifica

AndorModifica

Vedi articolo

I Fiumi Gemelli sono un territorio appartenente all'AndorModifica

Vedi articolo

Praterie di CaralainModifica

Queste grandi praterie si trovano quasi al centro del continente, a nord dell’Andor, erano la sede dello scomparso regno di Caralain, ma ormai sono diventate completamente deserte, salvo qualche insediamento sparso ed i Tuatha'an che le percorrono con i loro carri colorati

Shadar LogothModifica

Vedi articolo

Tar ValonModifica

Vedi articolo

HardanModifica

Questa regione pianeggiante si trova tra la Dorsale del Mondo, Cairhien, Tar Valon e le Marche di Confine. Risulta ormai praticamente disabitata, salvo sparse fattorie, era l’antica sede del regno omonimo, la cui capitale, ormai in rovina, è stata spogliata di tutti i materiali da costruzione.

CairhienModifica

Vedi articolo

Foresta di Haddon MirkModifica

È una zona boscosa che si trova a nord di Tear, un tempo era la sede del regno ormai scomparso di Mar Haddon. Nella foresta si sono rifugiati, con i loro eserciti, alcuni nobili tairenesi, che non hanno accettato il governo del Drago Rinato a Tear, tra questi il più importante è l'Alto Signore Darlin Sisnera (destinato a diventare il primo re di Tear da molti anni a questa parte)

TearModifica

Vedi articolo

MayeneModifica

Vedi articolo

Far Madding e le colline di KintaraModifica

Far Madding è una città-stato posta sulle colline, che un tempo furono la sede del Regno di Kintara, ormai scomparso. La città ha alcune caratteristiche di rilievo: anzitutto sorge su di un'isola al centro di un lago, inoltre è governata dalle donne (mentre i maschi vengono tenuti in una posizione di sottomissione), infine soprattutto ha una particolarità unica: è completamente schermata dall’Unico Potere (più o meno come uno degli Stedding Ogier), grazie ad un imponente ter'angreal, che viene chiamato il Guardiano. Nel Libro IX il Drago Rinato si reca in città per eliminare alcuni Asha'man traditori, ma rimane imprigionato. Cadsuane Sedai però riesce a raggirare il Consiglio che regge la città ed a farlo liberare. Nel Libro XII i sovrani delle Marche di Confine chiedono al Drago di incontrarsi, ma poiché hanno scelto come luogo proprio Far Madding, il Drago si infuria e minaccia di distruggere con il Choedan Kal sia loro che l'odiata città, solo il provvidenziale intervento di Nynaeve convince Rand a non provocare una irrimediabile sciagura.

Piane di MaredoModifica

Queste zone pianeggianti e perlopiù disabitate, si trovano tra Illian e Tear, che spesso si sono disputate il controllo di questo territorio. Erano l’antica sede del regno di Maredo, ormai scomparso.

IllianModifica

Vedi articolo

Altara Modifica

Vedi articolo

Salidar è un villaggio in AltaraModifica

Vedi articolo

MurandyModifica

Questo piccolo regno di trova al sud dell’Andor e confina anche con l’Altara ed Illian. La sua capitale è Lugard, una città quasi in rovina, ma che rimane comunque abbastanza prospera perché posta al centro di importanti vie commerciali. Il re del Murandy, Ailron, ha pochissima autorità sul paese, dominato da una fiera nobiltà. Dal Murandy proviene l’Aes Sedai Elaida che è discendente di una casata nobile minore. Stendardo del Murandy: un toro rosso al passo, con sullo sfondo cinque bande verticali, tre blu e due d'argento.

Amadicia Modifica

Vedi articolo

GhealdanModifica

Questo piccolo regno posto nel sud, tra l’Amadicia, le Montange Nebbiose ed il muro di Garen era un tempo abbastanza solido, ma prima l’ascesa del Falso Drago Logain Ablar e poi le scorrerie dei Fautori del Drago, fanatici guidati dal profeta Masema, lo hanno completamente devastato ed indebolito. La capitale è Jehannah e l’attuale regina è Alliandre, che per proteggere il suo paese si è dichiarata vassalla di Perrin Aybara e tramite lui del Drago Rinato. Stendardo del Ghealdan: tre stelle d'argento a cinque punte, in campo rosso.

TarabonModifica

Vedi articolo

Piana di AlmothModifica

È una vasta pianura posta tra Tarabon e l’Arad Doman, che da secoli si disputano il suo controllo. È l’antica sede del regno di Almoth, ormai scomparso. Già devastata dalla guerra tra i paesi vicini, la Piana ora è in preda all’anarchia ed ai disordini causati dai Fautori del Drago

Falme e Capo TomanModifica

Capo Toman è un promontorio montuoso che si protende nell’Oceano Arith, ad ovest della piana di Almoth. Su di esso si trovano numerose piccole città-stato marinare, la più importante delle quali è Falme. A capo Toman è avvenuto il primo sbarco del Ritorno Seanchan e sul cielo di Falme si è rivelato per la prima volta il Drago Rinato mentre Matrim Cauthon ha suonato il Corno di Valere. In seguito sempre nella cittadina di Falme, si è tenuto un infruttuoso incontro tra la Figlia delle Nove Lune ed il Drago Rinato.

Arad Doman Modifica

Vedi articolo

Le Terre di Confine (o Marche di Confine)Modifica

Sono paesi dal clima rigido, posti a settentrione, lungo i confini della Grande Macchia e le montagne di Dhoom. Erano cinque regni, ma ormai uno di essi è stato inglobato nella Grande Macchia. Sono tutte nazioni molto marziali data la minaccia continua rappresentata dalla Grande Macchia. Vedi articolo

SaldeaModifica

Vedi articolo

Kandor Modifica

Vedi articolo

Arafel Modifica

Vedi articolo

Shienar Modifica

Vedi articolo

MalkierModifica

Vedi articolo

La Grande Macchia e Shayol GhulModifica

È una zona completamente malsana che occupa tutta la parte settentrionale del continente, dove la vegetazione cresce in maniera malata, in un clima innaturalmente sempre tiepido ed umido. Nella Grande Macchia, posta sotto il dominio dei Myrddraal e dei Trolloc, prospera ogni tipo di Progenie dell'Ombra. Inoltre nella Grande Macchia si trova la grande montagna di Shayol Ghul, il luogo in cui sono stati sigillati il Tenebroso ed i Tredici Reietti. Dentro la montagna si trova il Pozzo del Destino, che è il foro sigillato tra le dimensioni, da cui il Tenebroso dovrà liberarsi e da cui però fa già percepire il suo tocco malefico sul mondo. Nei pressi di Shayol Ghul si trova inoltre la valle di Thakan’dar dove vengono forgiate le spade dei Fade e le armi dei Trolloc.

NoteModifica

  1. Questo nome non è stato dato dall'autore, che ha lasciato innominato questo luogo, ma dai fan del ciclo de La Ruota del Tempo.
  2. Il nome in inglese significa "Terra di Rand", in onore del protagonista, Rand al'Thor.

Collegamenti esterni Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale