FANDOM


La terra di Shara è una misteriosa località posta nel continente orientale. È una nazione che si colloca a sud-est rispetto al continente principale della Randland. Oltre che come Shara, questa terra è conosciuta presso i vari popoli anche con altri nomi: Shamara, Co'dansin, Tomaka, Kigali e Shibouya.

GeografiaModifica

Verso nord ovest Shara confina con la Desolazione Aiel, lungo tutta una serie di pareti rocciose altissime, verso sud ovest invece il confine è tracciata da una lunghissima e profondissima fenditura nel terreno, la Grande Faglia; verso l'estremo nord confina con la Grande Macchia, lungo il prolungamento orientale delle Montagne di Dhoom, mentre in tutte le altre direzioni è circondata dagli oceani, con la sua punta meridionale che si spinge appena oltre l'equatore. Nel suo complesso Shara è grande quasi il doppio, rispetto al continente occidentale, ma solamente una minima parte risulta popolata, infatti la maggior parte del territorio è occupata da foreste e da altre zone inospitali o disabitate.

Storia, costumi e societàModifica

Gli Sharani sono un popolo particolarmente isolato rispetto agli altri, un popolo che difende ferocemente i propri segreti. Gli stranieri possono entrare in contatto con Shara solo attraverso undici città commerciali, sei disposte ai confini del deserto Aiel, dove giungono le piste da Cairhien, le altre invece sono porti collocati lungo la costa meridionale. Le città commerciali aperte agli stranieri sono circondate da alte mura, senza vista verso il paese. Chiunque cerchi di oltrepassarle o anche solo di salire sulle mura, viene immediatamente messo a morte. Anche i navigatori che sbarcano sulle coste di Shara al di fuori dei porti aperti, sia volontariamente che per naufragio, vengono immediatamente uccisi.

Gli Sharani sono conosciuti come un popolo truffaldino e mentitore, perciò i commercianti che trattano con loro, devono sempre attentamente controllare le merci che vengono scambiate. Il commercio con gli Sharani è sempre rischioso, non solo per le truffe che si possono subire, però se il commercio riesce, esso è anche molto lucroso, perché infatti da questa terra provengono merci preziose, come l'avorio o la seta, sulla quale Shara detiene il monopolio. Gli Aiel e gli Atha'an Miere sono i due popoli che commerciano principalmente con gli Sharani. Anche i Cairhienesi avevano ottenuto dagli Aiel il privilegio di commerciare con Shara, attraverso il loro territorio, finché il gesto sconsiderato di Re Laman, che ha offeso gravemente gli Aiel, non ha portato Cairhien al disastro.

Anche a Shara esistono gli incanalatori e sono chiamati Ayyad. Per distinguersi dal resto della popolazione, essi sono tatuati in una maniera particolare. Come rivela Graendal (nel Libro VI, capitolo 6), gli Ayyad vivono in alcune località completamente isolate dal resto della popolazione, e chiunque cerchi di entrarvi, viene eliminato. Gli incanalatori maschi non vengono uccisi subito, ma vengono mantenuti in vita nell'estrema ignoranza ed usati dalle incanalatrici per riprodursi. Essi vengono effettivamente eliminati solo quando compiono i 21 anni o anche prima, se mostrano i primi segni di aver cominciato ad incanalare.

Gli Sharani vengono governati da un monarca assoluto non incanalatore, chiamato Sh’boan se femmina, o Sh’botay se maschio. I sovrani Sharani regnano ciascuno esattamente per sette anni e poi muoiono apparentemente per cause naturali, e la maggioranza della popolazione pensa che questo sia un disegno del destino; in realtà i veri governatori occulti del paese sono gli Ayyad, che ogni sette anni eliminano il sovrano regnante, sostituendolo con il suo coniuge vedovo, di sesso opposto, e che viene fatto risposare.

Il Grande Imperatore Artur Hawkwing, nel passato inviò una grande spedizione per conquistare Shara, ma il tutto si risolse in un completo fallimento e nessun membro della spedizione fece mai ritorno.

Nel Libro XIV il Reietto Demandred mette a disposizione dell'Ombra l'esercito Sharano e più di quattrocento Ayyad, provocando moltissimi danni alle forze della Luce. Nel racconto "Fiume di Anime" estrapolato per scelta editoriale dal Libro XIV, si scopre come inizialmente Demandred, alla ricerca di un potente sa'angreal, abbia guidato involontariamente una rivolta di schiavi e liberato gli Ayyad maschi, per poi guadagnarsi la fedeltà della maggior parte delle Ayyad femmina, in seguito ad una cruenta guerra, che ha sconvolto la regione sharana. Infine dopo una prova con un Jumara, conquista il definitivo controllo di Shara, con il titolo di Wyld.

Personaggi SharaniModifica

  • Bao il Wyld è una figura leggendaria nella cultura Sharana, un personaggio preannunciato dalle profezie e che viene incarnato da Demandred. Nel racconto "Fiume di Anime" estrapolato per scelta editoriale dal Libro XIV, Demandred dopo una preparazione di due anni, deve affrontare un Jumara per conquistare il sa'angreal Sakarnen ed il titolo di Wyld degli Sharani.
  • Shendla è una bella donna, tra i comandanti degli Ayyad. È stata l'amante di Demandred e segue ciecamente tutti i suoi ordini.
  • Galbrait era una incanalatrice a capo degli Ayyad femmina, che comanda l'assalto al centro di comando alleato, ai piedi del Bozzo di Dashar, ma fallisce nel tentativo di uccidere Mat e Tuon
  • Mintel è un vecchio saggio abrishi, spesso dedito alla meditazione, che ha adottato Demandred come Bao, quando egli è venuto a Shara e lo ha poi preparato per diventare il Wyld. In seguito lo segue nelle sue imprese durante le fasi dell'Ultima Battaglia. Viene ucciso da Moghedien quando quest'ultima si camuffa da Demandred, dopo la morte di quest'ultimo, ma non convince Mintel sulla sua identità. Dal suo modo di comportarsi appare evidente come Mintel possa essere considerato un Camminatore dei Sogni.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale