FANDOM


Sheriam.png

Sheriam Bayanar è una Aes Sedai dell’Ajah Azzurra. Viene descritta come una saldeana paffuta e dall'aria materna, ma severa quando occorre, con i capelli color rosso fiamma e gli occhi azzurro-verdi.

Vicende di SheriamModifica

Sheriam comparve già in Nuova Primavera, quando era un'ammessa che ottenne lo scialle poco tempo dopo Moiraine e Siuan e scelse come loro l'Ajah Azzurra. In seguito è diventata una Aes Sedai che ha ricoperto numerosi incarichi di prestigio: è stata la Maestra delle Novizie durante il regno dell'Amyrlin Siuan Sanche, perciò grazie a questo suo ruolo di rilievo, comparve molto spesso già dai primi libri, ad esempio accolse Egwene e Nynaeve, la prima volta che arrivarono a Tar Valon e fu presente alla cerimonia durante la quale entrambe vennero elevate al grado di Ammesse. Successivamente prese parte al cerchio che liberò Matrim Cauthon dal potere del pugnale malefico di Shadar Logoth, ma si comportò in maniera piuttosto sospetta quando un Uomo Grigio tentò di assassinare Egwene. Dopo la deposizione di Siuan è stata quindi tra le sei Aes Sedai ad organizzare ed a guidare inizialmente le ribelli di Salidar, e tra di loro Sheriam era quella che occupava la posizione più elevata. In seguito fu una delle tre Sorelle a presentare Egwene al Consiglio delle Adunanti nella cerimonia di elezione della nuova Amyrlin e quindi si riservò il ruolo di Custode degli Annali, ottenendo perciò un'altra posizione di alto rilievo; successivamente però venne costretta a giurare fedeltà alla stessa Egwene, perché assieme alle altre cinque leader delle ribelli, aveva spedito segretamente alcune sorelle a seminare dissenso dentro la Torre Bianca, ma senza informarne il Consiglio; in seguito Sheriam si presentò spesso molto scossa, forse perché era continuamente ricattata e picchiata da un personaggio rimasto ancora misterioso (probabilmente Aran'gar).

Nel libro XII Sheriam riguadagna un poco della sua influenza durante l'assenza di Egwene, prigioniera dentro alla Torre. In seguito Mesaana la visita nella sua tenda nel campo ribelle, confermando infine la appartenenza di Sheriam all'Ajah Nera; Sheriam tra l'altro confessa di aver aderito alla Nera per pura ambizione, infatti pur non credendo molto negli ideali degli Amici delle Tenebre, aveva deciso di associarsi per fare carriera più facilmente all'interno della Torre Bianca. La Reietta è andata ad incontrarla per ordinarle di sostituire al più presto Egwene con una Amyrlin più manovrabile e meno efficace inoltre le ordina anche di rubare i Ter'angreal che permettono di visitare Tel'Aran'Rhiod (non riuscendo a rubarli tutti, Sheriam verrà punita con l'amputazione di un dito). Intanto dentro la Torre Bianca, anche Verin svela ad Egwene la vera appartenenza di Sheriam ed il suo ruolo di dirigente tra le Nere; perciò non appena la giovane Amyrlin ritorna al campo delle ribelli, Egwene con un abile gioco di parole, costringe Sheriam a smascherarsi. Infine Egwene la fa quietare e la condanna a morte, assieme a molte altre del suo stampo, che nel frattempo vengono a loro volta smascherate ed arrestate; prima di essere giustiziata, Sheriam confessa alcuni altri segreti e crimini dell'Ajah Nera ed anche che Mesaana si trovava nascosta dentro alla Torre. La scena della decapitazione di Sheriam è il compimento di una visione di Min Farshaw rivelata sin dal IV Libro.

Sheriam aveva tra i 45 ed i 50 anni d'età e si trovava nella fascia alta della gerarchia, appena poco al di sotto del livello di Siuan e Moiraine.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale